Dopo mesi trascorsi a risollevare le nostre attività, a riprogettare il futuro, a sostenerci a vicenda dopo la terribile primavera trascorsa, ci affacciamo di nuovo a una situazione di assoluta incertezza.
Questa volta purtroppo con prospettive ancora più buie e incerte.
Ma non possiamo mollare.

Il settore della ristorazione è duramente colpito, ma con esso dobbiamo considerare anche quello della produzione alimentare, dell’industria alimentare per il pubblico professionale, il comparto della distribuzione alimentare e quello enologico.
Noi, come voi, ci siamo dentro.

Bergel+ mira a sostenere tutti i suoi interlocutori. Manifestiamo la nostra vicinanza a tutte le attività che in queste settimane hanno subito forti, anzi pesantissime, limitazioni, che – non dimentichiamo – si ripercuotono soprattutto sulla vita, prima che delle imprese, delle persone.

I provvedimenti imposti dal Governo mettono a repentaglio la sopravvivenza di moltissime attività di ristorazione e accoglienza, nonché le economie di intere famiglie.
Noi, ci teniamo a ribadirlo: ci siamo.

Vi sosteniamo e vi sosterremo garantendovi qualità del servizio e delle forniture, ma anche un supporto informativo serio e affidabile.
Capire, prima di agire o reagire, è un infatti atteggiamento costruttivo, a differenza di altre strade che danneggiano ulteriormente il sistema.
Vi sosterremo inoltre, laddove possibile, con gesti solidali e interventi mirati.

Detto ciò, vi incentiviamo a predisporre attività di delivery e asporto, perché per il momento questa è la strada per non mollare.