Cosa sta cambiando nel mondo delle patatine fritte (e degli appetizer in genere)?
Lo vediamo in quest’intervista a Iolanda Valenti, Key Account Manager di Lutosa, storica azienda belga di riferimento per questo settore.

Iolanda, come è cambiato e si è diversificato il settore delle patatine fritte negli ultimi anni?
“Negli ultimi anni questo settore ha assistito a cambiamenti rilevanti, a cominciare dalla ricerca e dalla messa a punto di nuovi prodotti, quali Finger Food ed Appetizer.  Dobbiamo però dire che la classica patatina Stick, nei vari formati, continua ad essere il prodotto più venduto in assoluto, il più richiesto dai consumatori. 

Le aziende stanno puntando anche sulla diversificazione della forma del taglio: oggi le patatine devono essere in grado di raccogliere salse e condimenti, anch’essi prodotti ad altissima diffusione, sempre più richiesti come ingredienti complementari.
In ultimo si nota lo spostamento verso patate rivestite di amido, quindi patate super croccanti che mantengono il calore per un tempo più lungo, aiutando i ristoratori in termini di gestione dei tempi di servizio.
Lutosa è attenta a tutti questi cambiamenti ed è in prima linea per offrire ai propri clienti le migliori referenze in tutti questi segmenti di mercato”.

In cosa si differenziano le patatine Lutosa rispetto alle patatine dei competitor?
“Lutosa è conosciuta come una delle aziende leader nel mercato delle patatine fritte.
Per le nostre produzioni utilizziamo materie prime attentamente selezionate, così come sono accuratamente scelte le varietà di patate (da anni sono le stesse, le Binjte e le Fontane, ciascuna con caratteristiche precise e definite).
Lutosa inoltre sposa la sostenibilità, con una produzione di Biogas, coi propri scarti di lavorazione, che consente di risparmiare notevolmente sull’utilizzo dell’energia elettrica e si avvale di una stazione di depurazione delle acque tra le più importanti e ampie a livello europeo. In aggiunta, Lutosa aderisce al RSPO per la sostenibilità della produzione dell’olio di palma, e sta utilizzando per molte referenze anche l’olio di girasole. Tutte le patate sono garantite Gluten Free in quanto non esistono rischi di contaminazione nei nostri stabilimenti”.

Parliamo ora di nuovi trend. Quali sono le tendenze? 
“Una delle tendenze principali interessa la frittura: in questi anni abbiamo assistito ad uno spostamento significativo dall’utilizzo di olio di palma verso l’olio di girasole, secondo alcuni più salutare. Poi, dicevamo, sono sempre più diffuse le attenzioni alla qualità e al mantenimento del prodotto; il miglioramento tecnologico e lo sviluppo di nuove tecniche produttive, ha consentito una gestione ottimale dell’amido di copertura, dando vita a prodotti sempre più appetibili e performanti, per le varie occasioni di servizio”.

Da Lutosa Bergel + acquista un’ampia gamma di prodotti, dai tagli classici di stick alle gustose crocchette di patate,  dalla gamma aperitivi ad alto valore aggiunto nella ristorazione, fino ai tagli di tendenza come le Dipster, adatte alla preparazione sia in friggitrice che al forno. Scrivi una mail a marketing@bergel.it o contatta il tuo agente di zona per avere maggiori informazioni!