Sta da tempo coltivando un bel progetto di food delivery Pier Antonio Rocchetti, chef da una stella Michelin – appena riconfermata per la Guida Michelin 2021 – titolare e gestore di diverse attività di ristorazione nella bergamasca, tra cui il ristorante gastronomico Loro.
Il progetto si chiama Your Best Delivery, è stato ideato da Francesco Longhi, socio di Pier Antonio. Lo vediamo subito nel dettaglio.

Your Best Delivery

È una piattaforma di consegna cibo e bevande a domicilio ben strutturata sviluppata con il partner IVS, consultabile a questo sito www.yourbestdelivery.com, dietro la quale c’è un super lavoro di organizzazione, logistica e formulazione gastronomica.
“Era da tempo che volevo realizzare un portale di food delivery in cui poter convogliare tutte le nostre attività” – ci aveva raccontato, ancora qualche mese fa, Pier Antonio. “L’avvento della pandemia ha accelerato lo sviluppo delle idee e reso concreto questo progetto, ma abbiamo cercato di svolgere tutto con precisione e cura in un’ottica futura” – continua.
“E infatti, ora nel pieno di questa seconda ondata, gli ordini sono aumentati, inevitabilmente. Il nostro vantaggio è stato avere già predisposto tutto in modo funzionale e con una certa attenzione per essere d’appeal con i nostri clienti. Il nostro obiettivo è fornire un servizio alle persone, quindi soddisfare dei bisogni. Bisogni che vanno dall’acquisto di ottimo cibo già pronto e consegnato in sicurezza, al concedersi un’esperienza piacevole pur rimanendo a casa. Attraverso la piattaforma cerchiamo di veicolare il più possibile la qualità e la ricerca dei nostri piatti, nonché l’ampiezza dell’offerta, che si snoda su più pacchetti esperienziali.”.


L’esperienza gastronomica a casa

Pier Antonio ci spiega i punti di forza del progetto e il suo punto di vista sull’esperienza gastronomica replicata a casa.
“Naturalmente non confondo le cose, mangiare a casa i prodotti del ristorante, e mangiare al ristorante danno vita ad esperienze diverse. Chi vuole vivere il ristorante in tutte le sue forme, quindi nell’accoglienza, nel servizio, negli ambienti, nella condivisione con altri commensali, verrà comunque a farci visita in una delle nostre insegne quando le misure lo consentiranno. Chi, invece, desidera concedersi un momento diverso, originale, a casa, magari perché ancora non ha superato lo scoglio, può farlo, scegliendo tra varie proposte e fasce di prezzo.
Il progetto funziona perché è pratico e accattivante. I clienti che acquistano dalla piattaforma devono solo rigenerare e impiattare i prodotti, seguendo un preciso foglietto d’istruzioni che inseriamo nel box. Anche la scelta degli imballi e la loro gestione è consapevole: sono tutti monouso, a basso impatto ambientale, e vengono trasportati in condizioni di sicurezza igienica e di temperatura”.

 


Il Natale e la Stella Michelin

Il Natale è vicino e sarà sensibilmente diverso dagli anni scorsi.
“A Natale saremo chiusi. Per il pranzo di Natale, però, proporremo un menu degustazione consegnato a domicilio comprensivo di entrée, piccola pasticceria, ma anche istruzioni, etichette e ì packaging originali, per donare un momento di piacere e serenità ai nostri clienti. Inoltre stiamo già proponendo, attraverso la piattaforma, il nostro Panettone classico. Purtroppo questo sarà un anno diverso ma certe cose, garantite con la giusta cura, non vogliamo perderle”.
E a proposito di stella, Pier Antonio afferma:
“La stella Michelin rappresenta sempre una grande soddisfazione. A maggior ragione quest’anno che le complicazioni e i timori sono stati davvero tanti. Non ci aiuterà a riequilibrare l’attività ma è un importante incentivo al morale. In questi momenti non è semplice ritrovare le forze e guardare avanti, ma dobbiamo farlo, anche per motivare chi lavora con noi”.