Parlare con il titolare di Trattoria Risol ci ha fatto pensare a quanto un ristorante, oltre alla qualità della cucina e del servizio, debba vivere di contenuto e significato. Ecco il biglietto da visita di Leandro e Raffaella Ferrari

È passato più di un secolo da quando il bisnonno di Leandro, che è l’attuale titolare di questa insegna, era solito disegnarsi un ricciolo con i capelli. Bizzarro pensare che proprio quell’abitudine abbia dato il nome a Trattoria Risol, un bel posto situato a Dorga, a nord del Lago D’Iseo. 

“Abbiamo guardato alle nostre radici ma pensato alle esigenze delle persone di oggi” – apre Leandro, dandoci subito l’idea di voler essere prima di ogni altra cosa un anello di congiunzione.
“In passato il Risol è stato anche locanda, poi solo ristorante. Abbiamo recentemente deciso di restituire la possibilità di pernottamento mettendo a disposizione degli ospiti due appartamenti e due suite. Così possono prolungare la sosta a Dorga e conoscere il nostro territorio”. 

La tavola, da Trattoria Risol

Stesso registro anche per la cucina.
“Mi piace definire la nostra come una cucina tradizionale rinnovata in cui si ha la certezza di trovare prodotti di alta qualità preparati tenendo conto delle preferenze del cliente odierno. L’obiettivo che ci poniamo ogni giorno è legato alla godibilità dell’esperienza: chi si siede alla nostra tavola deve mangiare bene, in un posto confortevole, ad un prezzo giusto. Vogliamo dare la possibilità a tutti di assaggiare i nostri piatti e di venirci a trovare. La ristorazione è inclusione, non esclusività”.

Al Risol si pratica una cucina trasversale. C’è ampio spazio per le carni di qualità, per il pesce fresco, per le paste tradizionali. Con Leandro parliamo soprattutto di… pesce fresco, ovviamente!
“Lavoro con Bergel+ ormai da otto anni. I punti di dialogo tra noi e l’azienda sono stati subito chiari: prodotti freschi e di alta qualità come i gamberi rossi dalla Sicilia, gli scampi, il tonno. L’altra cosa che abbiamo richiesto e che ci è stata garantita è sicuramente un servizio flessibile, in grado di agevolare il nostro lavoro nei limiti del possibile.”

Piatto di mare da Trattoria Risol

Il pensiero del Risol sulla clientela

Infine un pensiero che non tutti hanno il coraggio di esprimere ma su cui tutti, da clienti, dovremmo riflettere. Nell’era del giudizio talvolta si inciampa in commenti superficiali, frasi inopportune, che si incrociano a gesti infelici e irrispettosi del lavoro dei ristoratori.
Perché è più semplice lamentarsi su un attimo di ritardo nel servizio che non chiedersi perché sia accaduto.
“Chi lavora in ristorante – conclude Leandro – va incontro a una vita di sacrifici. Non è il lavoro più usurante di tutti, non sto dicendo questo, ma la dedizione per l’ospite nel nostro lavoro viene prima della dedizione a noi stessi… questo sicuramente l’abbiamo compreso ancora di più nell’ultimo anno. Oltre a far star bene chi ci viene a trovare mi auguro che ci sia anche la sensibilità da parte del cliente di capire quanto siano complesse le nostre attività. Quanto sia difficile il momento, soprattutto perché il cambiamento è in atto e non riusciamo ancora a leggere cosa ci riserverà”.
Dopotutto i ristoranti non sono condotti da macchine, ma coltivati da persone.

La sala, accogliente e confortevole


Trattoria Risol
 Via Andrea Fantoni, 71, 24020
Dorga (BG)

Vuoi anche tu diventare nostro cliente? Contattaci!