Dici tonno e dici… tante opportunità in cucina. Per il nostro assortimento abbiamo selezionato referenze diverse di tonno a pinna gialla, per utilizzi diversi, provenienti dal Mercato Ittico di Milano. Eccole.

In pochi obietteranno il fatto che il tonno – nelle sue varie forme di commercializzazione – domina mercati ittici e menu di ristoranti ormai da anni. Negli ultimi periodi, specie con l’avvento delle proposte “a crudo” – quali sashimi, tartare, carpacci – il tonno è stato tra i prodotti dal mare preferiti dai consumatori. Ben lontano (anche se comunque radicato nel consumo popolare) dal tonno sott’olio o da qualsiasi tipologia di tonno conservato/in scatola, ormai rilegato nei prodotti di basso profilo (sbagliando, ce ne sono anche di altissima qualità, da produttori che lavorano con etica e materie prime eccelse).

Tornando al tonno per utilizzo a crudo o cotto: per i nostri clienti abbiamo predisposto una selezione di proposte in grado di soddisfare qualsiasi intenzione di utilizzo.
Si tratta di una selezione di referenze di tonno a pinna gialla, pescato in acque fuori dal Mediterraneo, in acque tropicali e subtropicali.

Questo tonno – anche detto tonno albacora o tonno monaco – appartiene alla famiglia Scombridae.
Il nome lo deve alla pinna dorsale e pinna anale che nell’adulto si presenta di color giallo vivo anziché blu. E’ la seconda specie di tonno in termini di volumi di pesca. Viene apprezzato per la carne dal colore rosato e il sapore delicato.

Tonno Scottato (conservato a -20 °C, pronto all’uso, da proporre cotto)
Tonno per Tartare (un prodotto considerato extra, per la qualità; è decongelato e conservato in ATM)
Tonno Abbattuto
Tonno in Atmosfera Modificata


Per assicurarti i prodotti della nostra selezione tonno a pinna gialla, avere informazioni sull’origine o sul miglior utilizzo in cucina scrivi a con_voi@bergel.it o contatta il tuo agente di zona!


Photo by Mojo Jojo on Unsplash
Photo by Taylor Grote on Unsplash