Una lunga tradizione familiare legata all’arte bianca capace di adattarsi alle esigenze moderne, anche dei ristoratori. Ma anche un’attività attenta ai più bisognosi. Oggi entriamo nel Forno Tresoldi di Bergamo


Possiamo definirlo un rapporto bilaterale, anzi “completo”, quello che abbiamo instaurato in questi anni con il Forno Tresoldi di Bergamo. Sì perché questa attività riveste un doppio ruolo come nostro interlocutore: sono nostri fornitori ma anche nostri clienti. Da diverso tempo li riforniamo con i nostri prodotti e da loro acquistiamo svariati panificati e prodotti da forno che poi rivendiamo ad altri clienti.

Le origini, la nuova generazione

Tresoldi è un forno storico di Bergamo, nato nel 1918 e ora sotto la guida di Dario e Luca Tresoldi, rispettivamente terza e quarta generazione. 
Un forno, ma soprattutto un punto di riferimento, non più solo per i cittadini bergamaschi, ma anche per i ristoratori, tanti, che scelgono di acquistare i panificati Tresoldi per le tavole dei propri locali.
Cosa spinge un ristoratore ad affidarsi a loro? Lo abbiamo chiesto proprio a Luca Tresoldi. Luca di anni ne ha solo ventinove, ma ha già un grande spirito imprenditoriale che parte dalla cultura del pane. 

“Sono nato tra sacchi di farina e profumi di pane, era inevitabile che il mio destino fosse questo. E’ molto più immediato appassionarsi del cibo che di qualsiasi altro prodotto se appartiene alla cultura della propria famiglia”inizia subito Luca.
“Cinque anni fa, dopo aver già accumulato esperienza in azienda, mi sono trasferito a Singapore. Lì ho acquisito un metodo e un approccio legato alla distribuzione alimentare. Ho capito quali sono gli elementi vincenti di un’attività che rivende. Il primo è la qualità, sempre: a lungo andare, garantire prodotti di qualità, ripaga sempre. Poi ho appreso che il servizio al cliente è un valore più che aggiuntivo: fa la differenza, perché alla fine, se sai essere di supporto, scelgono te. Ho capito che il venditore nella distribuzione alimentare gioca un ruolo cruciale, è l’interfaccia quindi chi filtra e rilascia informazioni. E infine ho capito che bisogna organizzare e modulare l’offerta in modo intelligente, anticipando i bisogni dei clienti e allo stesso tempo soddisfare quelli espressi, attuali.”


Aritigianalità e qualità

E a proposito di bisogni attuali e necessità del ristoratore, Forno Tresoldi è all’avanguardia sul fronte della produzione variegata di pane, aspetto particolarmente interessante per chi oggi ha un ristorante. Ben 80 tipologie di pani, che vanno dai più comuni ai più ricercati, accumunati da un alto livello qualitativo, sia che siano prodotti freschi sia che siano quelli surgelati.
Proprio grazie all’introduzione di innovative tecniche di surgelazione Tresoldi è riuscito a far viaggiare di pari passo due termini che spesso vanno in direzioni opposte: artigianalità e volumi. Ecco come, in sostanza, riesce a rifornire tantissime attività senza compromettere la bontà delle sfornate. Vale, naturalmente, anche per tutti gli altri prodotti: pizze, focacce, croissant… 


Il Panettone Solidale Tresoldi

Dicevamo all’inizio: Tresoldi non è solo un forno storico, una realtà familiare che ha saputo fare sana e giusta impresa, ma anche un’azienda attenta al sociale. Per Natale propongono, infatti, il loro Panettone Solidale. I ricavati delle vendite di questi Panettoni (che trovate anche nelle nostre ceste) costituiranno la spesa per un pranzo che i Tresoldi e i loro collaboratori prepareranno, proprio il 25 Dicembre, per una mensa solidale.

Se non l’avete ancora fatto… acquistatelo!